Home / i nostri prodotti / Polizze Vita / Come “risvegliare” una polizza vita dormiente: tutta la documentazione necessaria

Come “risvegliare” una polizza vita dormiente: tutta la documentazione necessaria

Nel processo di successione spesso si va incontro a una serie di incombenze e oneri che non erano previsti in precedenza: sono le tasse oppure gli eventuali debiti che si riversano sui parenti prossimi ovvero sugli eredi.

In questi casi una polizza vita si rivela un’importante risorsa per fare fronte a ogni tipo di incombenza. Ecco perché è importante indagare e cercare di capire se la persona scomparsa aveva provveduto a un’assicurazione vita per tutelare la famiglia e i beni.

Secondo quanto indicato dall’Ivass, per “risvegliare” una polizza vita dormiente, è necessario inoltrare una domanda all’Ania, Servizio di ricerca coperture assicurative vita nella quale è necessario, oltre che i dati del richiedente, inserire anche dati anagrafici e codice fiscale della persona deceduta e supposta contraente e assicurata[4]. La domanda può essere inoltrata via posta ordinaria (anche se consigliamo la raccomandata A/R) ad Ania, via Aldo Rossi, 4 20149, Milano (MI). Naturalmente è previsto l’invio telematico con posta semplice (non certificata) a ricerca_vita@ania.it .

Se a seguito delle ricerche, Ania non riscontrerà l’esistenza di un beneficio a favore del richiedente la risposta sarà negativa. Per questo motivo è consigliabile che vengano inoltrate più domande, una per ogni ipotetico beneficiario.

Se ad esempio la persona aveva più figli, è consigliabile che ogni figlio, gli eventuali nipoti e il coniuge, se presente, inoltrino contemporaneamente una domanda di ricerca.

Oltre ciò e parallelamente, si può inoltrare domanda direttamente alla compagnia assicuratrice oppure all’intermediario se si è a conoscenza di uno o più rapporti già intercorsi con una specifica azienda. Anche in questo caso la domanda va fatta per iscritto e Ivass suggerisce un modello di domanda da compilare con i dati personali e quelli della persona sulla quale storia assicurativa si sta indagando [5].

Ivass mette a disposizione anche un numero verde per informazioni: 800.486.661

x

Check Also

Proteggere il futuro dell’azienda con un’assicurazione. Ecco come fare.

Oltre alle polizze più note che servono per proteggere i beni dell’azienda, esistono delle assicurazioni ...

Come godere dei benefici fiscali della tcm

Parlando di budget bisogna ricordare che le polizze che tutelano contro il decesso e l’invalidità ...